Come Riconoscere la Nepa

La Nepa è un insetto facente parte dell’ordine degli Emitteri e, nello specifico, della famiglia dei Nepidi. Il Lethocerus, nome scientifico di questo pericoloso predatore acquatico, è noto anche come “scorpione d’acqua”. Le nepe catturano tutti gli organismi viventi sufficientemente piccoli per essere divorato.

Lo sviluppo della nepa dura da 1 a due anni e l’insetto adulto sarà parzialmente terrestre.

Le larve subiscono parecchie mute e negli stati larvali sono interamente acquatici e carnivori. Le nepe vivono sul fondo dell’acqua stando immobili in attesa di una preda e la sua forma appiattita e il suo colore la rende praticamente invisibile agli altri. La nepa è diffusa nei piccoli laghi, negli stagni e nelle paludi europee e asiatiche.

La femmina depone le uova sulle piante acquatiche. Per respirare, la nepa sale in superficie arrampicandosi su qualche pianta e tramite i suoi due tubi respiratori ( che somigliano un po’ ad una coda se vogliamo… ) immagazzina aria dopodiché si re-immerge in acqua.

L’adulto misura circa 10 – 12 centimetri e le sue punture sono molto dolorose.

Descrivo adesso, sinteticamente, la sua caccia, nella stagione primaverile, la nepa preferisce nutrirsi di girini. Attraverso le zampe anteriori a mo’ di tenaglie lo scorpione d’acqua afferra la vittima avvicinandola al rostro. Così ne fora la pelle e ne risucchia in tutta tranquillità il contenuto.