Come Preparare Salmone al Profumo di Pompelmo e Foglie di Lime

Oggi gusteremo un delizioso piatto a base di salmone. Ciascuno di noi ha i suoi ingredienti preferiti, alimenti a cui non possiamo resistere e che, se ce li troviamo davanti, non possiamo che acquistare e correre a casa a cucinarli.
Io adoro il salmone sia per la consistenza della carne, sia per il bel colore vivace e al tempo stesso delicato, sia per l’ammaliante profumo che sprigiona in qualsiasi modo decidiamo di cuocerlo.

La ricetta che realizzeremo ha delle note particolarmente estive e stuzzicanti, perfette per la stagione a cui stiamo andando incontro.
Il pompelmo servirà per la marinata, quindi niente paura: non trasmetterà l’amaro al pesce, ma donerà un gusto fresco e molto meno acido rispetto al più frequente utilizzo del limone.
A cosa potranno mai servire le foglie di lime? La nota dal profumo esotico che regaleranno al nostro bel piatto sarà un quid in più che renderà felice il nostro palato. Risultato assicurato.

Salmone al profumo di pompelmo e foglie di lime

Ingredienti per 2 persone
400 g di salmone fresco (filetti o tranci);
1 pompelmo giallo grande;
qualche foglia di lime (solitamente in commercio si trovano essiccate);
1 pizzico di pepe macinato
sale q.b.
1 cucchiaio di olio

Preparazione
Per prima cosa laviamo accuratamente il salmone sotto l’acqua corrente, quindi asciughiamolo tamponando con della carta assorbente.
Se la pelle fosse ancora presente, leviamola aiutandoci con un coltello per sfilettare.
Tagliamo la carne del salmone creando delle fette dallo spessore di circa 1,5 cm.

Occupiamoci ora del pompelmo, pelando a vivo gli spicchi e tagliuzzandoli per ottenere dei pezzettini di polpa.
Ricordiamoci di eliminare il più possibile la pellicina bianca che ricopre gli spicchi: è proprio quella la parte più amara del pompelmo .
In una ciotola uniamo le fettine di salmone e la polpa sminuzzata del pompelmo, le foglie di lime sbriciolate e il pepe.
Mescoliamo con delicatezza e facciamo marinare per una trentina di minuti.

Terminato il tempo della marinatura, mettiamo una padella antiaderente sul fuoco e attendiamo che sia rovente.
A questo punto versiamoci l’olio che distribuiremo su tutta la superficie e, infine, adagiamo nella padella le fettine di salmone.

Cuociamo fino a quando il salmone non avrà acquistato un colore dorato. Assicuriamoci che il pesce sia ben cotto, ma non esageriamo con i tempi, o rischieremo di farlo diventare stopposo.
Terminata la cottura, salate e gustate.