Come Farcire la Piadina

La piadina è uno di quegli alimenti che stuzzicano la creatività. Sembra di poterci ‘infilare’ di tutto, o meglio, detto con più eleganza, di poterla farcire come la mente, lo stomaco e i gusti più sfrenati suggeriscono. E in effetti è proprio così, non esistono ingredienti che non sposano bene con la piadina ripiegata su se stessa, oppure tra 2 più piccole e quel che conta è semmai avere una piastra in cui schiacciarla bene bene, perché nel forno si gonfia in modo anomalo e che comunque non viene schiacciata e appetitosa già solo a livello visivo.

Di seguito propongo alcuni condimenti ‘particolari’ per la piadina, qualora non li aveste già provati.

Piadina con dadolata di verdure
Gli ingredienti per 4 persone
4 piadine romagnole
1 melanzana piccola
1 pomodoro maturo
mezza costa di sedano
mezza cipolla
30 gr di olive nere
1 cucchiaino di capperi
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale
Tagliare a dadini la melanzana, il pomodoro e il sedano dopo averli lavati. Sbucciare e tritare grossolanamente la cipolla. Scaldare l’olio in una padella, possibilmente antiaderente, e farvi rosolare velocemente le verdure insieme alla cipolla. Togliere dal fuoco, unire le olive nere, intere oppure spezzettate, e i capperi ben sgocciolati. Salare, rimettere la padella sul fuoco e continuare la cottura per qualche minuto, mescolando spesso. Far scaldare le piadine sull’apposito ‘testo’ arroventato oppure in una padella antiaderente, distribuire le verdure su ogni piadina, metterle tutte su un piatto da portata e servirle subito ben calde.

Piadina con radicchio e pancetta
Gli ingredienti per 4 persone
4 piadine romagnole
8 fettine di pancetta tesa
4 piccoli cespi di radicchio trevigiano
1 spicchio d’aglio
1 ciuffo di prezzemolo
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale e pepe
Sbucciare l’aglio e passarlo nel mixer con il prezzemolo, l’olio, il sale e il pepe fino ad ottenere una salsina morbida ed omogenea. Lavare e asciugare il radicchio, affettarlo e farlo cuocere su una griglia ben calda appena unta d’olio, quindi toglierlo dalla griglia e tenerlo in caldo. Al suo posto mettere le fettine di pancetta e cuocerle fino a che non saranno croccanti. Far scaldare le piadine sull’apposito ‘testo’ arroventato oppure in una padella antiaderente, distribuire su ognuna un cucchiaio della salsa all’aglio preparata, completare con pancetta e radicchio e servire.

Piadina con gorgonzola e prosciutto
Gli ingredienti per 4 persone
350 gr di farina 00
20 gr di lievito di birra
40 gr di strutto o di burro
200 gr di gorgonzola dolce
6 fettine di prosciutto cotto
1 mazzetto di basilico
Disporre la farina a fontana sulla spianatoia, versarsi nel centro una presa di sale, il lievito e lo strutto, incorporare gli ingredienti e lavorarli per circa 15 minuti, aggiungendo acqua calda sufficiente ad ottenere un impasto di media consistenza, quindi lasciarlo lievitare in luogo tiepido per 30 minuti. Riprendere la pasta, lavorarla per 5 minuti, stenderla in una sfoglia sottile e ricavarne tanti dischi di 10-15 cm di diametro. Far cuocere i dischi uno alla volta sull’apposito ‘testo’ già caldo o in una padella antiaderente pre-riscaldata, pochi minuti per parte. Distribuire in parti uguali sulle piadine il gorgonzola dopo averlo sbriciolato con l’aiuto di una forchetta, e metterle a scaldare sotto il grill per non più di 5 minuti. Togliere le piadine dal forno e, mentre sono ancora ben calde, mettervi sopra le fettine di prosciutto. Guarnire le piadine con foglie di basilico e servirle ben calde.